fashion_dcx-3

Fashion e innovazione sono due termini che vanno di pari passo, nonostante l’essenza della moda sia la sartorialità (couture in francese), termine che racchiude in sé la maestria del lavoro manuale che porta alla creazione di capi o accessori esclusivi. In questo senso il fashion potrebbe essere inteso come esaltazione di un analogico che esclude il digitale, ma non è così. Oggi più che mai il settore fashion & luxury deve abbracciare la digital transformation, respirando aria nuova per non venire meno alla sua spinta innovativa. Lo scopo è offrire una fashion digital customer experience di alta qualità.

Il problema è a monte: ogni volta che una azienda del settore alta moda, beauty o lusso si trova a dover costruire la sua strategia di marketing, deve affrontare la paura di perdere se stessa. La brand image è il centro nevralgico di ogni attività messa in campo, ed è per questo che anche la digital customer experience deve essere in grado di incorporare le caratteristiche intrinseche del marchio. La sua vera identità.

Chi si occupa del marketing in realtà così complesse ha il compito di mantenere un equilibrio difficile tra due forze opposte: la necessità di creare engagement e l’obbligo di restare fedeli alla brand image. Rispetto alle altre aziende retail, per i marchi del fashion è ancora più importante creare una connessione digital con i clienti, perché questi sono sempre in prima linea quando si parla di nuovi trend ed esperience di alto profilo. La tecnologia, anche quando applicata alla moda, non fa eccezione.

Lo scenario attuale può essere descritto in questo modo: i digital customers richiedono strategie davvero coinvolgenti e le aziende devono pensare e agire ‘mobile first’. Come? Creando contenuti personalizzati in un ambiente - virtuale o reale - che rimandi a un senso di esclusività. Quando? Il più presto possibile, perché il pubblico di riferimento è già da tempo immerso in un mondo mobile.

Arriviamo così all’ultima domanda: cosa dovrebbero fare le aziende del fashion per implementare strategie di marketing innovative, così da creare una esperienza straordinaria per i propri clienti? Dopo aver analizzato le più recenti svolte tecnologiche - e quelle ancora di là a venire - proponiamo 4 strade da percorrere nella costruzione di una dcx vincente. Non si tratta di opzioni alternative ma di idee che andrebbero applicate in un mix complessivo e coerente.

  • Beacons: con l’arrivo sul mercato dell’iPhone 6, i beacons sono diventati la ‘new sensation’ delle strategie retail. Utilizzando questi piccoli device wireless potrai rendere davvero migliore la customer experience, inviando offerte e promozioni localizzate, sfruttando le notifiche push e la personalizzazione in tempo reale.

  • Fashion wearabes: il lancio di AppleWatch ha puntato i riflettori sulla tecnologia indossabile (i cosiddetti wearables). Mercato che sta crescendo a un ritmo vertiginoso - cinque volte più veloce della rivoluzione degli smartphone - e che sta già coinvolgendo i grandi nomi della moda, oltre che della tecnologia. Nella Age of the Customer innovare può anche significare creare icone tecnologiche trendy. Se un oggetto è utile, perché non dovrebbe essere anche bello da vedere?

  • Exclusive app: le aziende retail da qualche anno sono impegnate nella creazione di una presenza online coerente, che abbracci anche il mobile attraverso le app per smartphone e tablet. Puntare al mobile solo perché si deve e senza un piano strategico, però, è un errore grave, a maggior ragione per i brand del fashion. Devi chiederti, allora, come puoi adattare la tecnologia alle esigenze specifiche del tuo settore e della tua azienda? La risposta può essere ovunque, dallo showroom digitale allo store virtuale passando dalla realtà aumentata.

  • Shopping experience innovativa: i tre punti precedenti possono essere sintetizzati in un’ultima strategia Essere un brand ‘esclusivo’ vuol dire anche offrire una shopping experience ‘esclusiva’. Potrai ottenerla solo stando al passo con i tempi, conoscendo le ultime novità tecnologiche e adattandole al tuo specifico prodotto o servizio. Apple Pay, push promotions, virtual dressing room. L’utilità di ogni singolo strumento è data dalla coerenza con obiettivi e brand identity.

Lo scenario mobile è ricco di opportunità ma presenta anche una difficoltà non da poco: riuscire ad essere rivoluzionari senza perdere un’oncia della tua identità. Questa, in poche parole, è il senso ultimo dell’essere fashion. Comincia fin da subito a plasmare una strategia vincente, seguendo la DCX 7-Steps Checklist, illustrata passo per passo nel video realizzato da Neosperience.